Home > Storia della Croce Rossa di Padova

La Società Nazionale di Croce Rossa nasce a Padova nel 1889 e il primo presidente fu il Conte Giusti del Giardino. Non si conosce quale fu la prima sede, si sa solo che negli anni ’30 era in piazza Insurrezione, allora piazza Spalato, in due piccole stanze sopra il Gabinetto di lettura. Durante la guerra si resero necessari locali piu vasti e il Comune diede a quello che era diventato il Comitato C.R.I. i locali in Corso del Popolo, dove ora si trova la Biblioteca comunale.

Il Presidente e l’animatore dell’enorme lavoro che la C.R.I. di Padova svolse durante la II guerra mondiale fu il Prof. Vittorio Scimone, che, più tardi (1969), si adoperò per la costruzione della sede attuale. Il Comitato C.R.I. di Padova possedeva anche la colonia marina a Sottomarina e i locali del teatro Ruzzante che furono, durante gli anni, ceduti ad altri enti.

Le componenti del Comitato sono le Infermiere Volontarie, il Corpo Militare ed i Volontari (nati dopo l’unificazione delle componenti dei Pionieri, Volontari del Soccorso, Comitato Femminile e Donatori di Sangue). Le attività svolte sono quelle di assistenza ai bisognosi ed alle fasce meno protette della popolazione, educazione alla salute, trasporto pazienti infermi, pronto soccorso sulle strade e nelle emergenze, assistenza ospedaliera, esercitazioni con le F.F.A.A. e con la protezione civile, diffusione del Diritto Internazionale Umanitario, organizzazione di corsi di primo soccorso e tantissime altre di rilevante importanza.

Oltre a questi servizi il Comitato C.R.I. di Padova oggi offre anche aiuto e supporto agli Enti Comunali per gli extracomunitari, sia per la loro integrazione che per l’assistenza medica, avendo istituito un ambulatorio ed un gabinetto odontoiatrico.

L’attuale Presidente è il dottor Luigi Bolognani.